Senza salutare nessuno. Un ritorno in Istria eBook

Squillogame.it Senza salutare nessuno. Un ritorno in Istria Image

Siamo lieti di presentare il libro di Senza salutare nessuno. Un ritorno in Istria, scritto da Silvia Dai Pra'. Scaricate il libro di Senza salutare nessuno. Un ritorno in Istria in formato PDF o in qualsiasi altro formato possibile su squillogame.it.

Finalista al Premio Letterario Nazionale “I Sassi” di Matera 2019 Una storia avvincente sull’esodo degli italiani d’Istria e Dalmazia e le ‘foibe’. «Questo libro è coraggioso e al tempo stesso ironico e lieve» - Il Tirreno Se è vero che, come scriveva Tolstoj, «ogni famiglia infelice è disgraziata a modo suo», la famiglia di Silvia Dai Pra’ lo è scegliendo la strada del silenzio e del segreto, di cose accadute che alle generazioni più giovani non vengono raccontate. La nonna Iole, ad esempio, è donna umorale. Subisce le scenate del marito e del figlio, borbottando appena un lamento, e ogni tanto scoppia a piangere senza motivo. Che la nonna nascondesse un segreto, Silvia lo intuisce a undici anni quando, con il padre e la sorella, sta partendo per la Iugoslavia. Il giorno della partenza la nonna sparisce, lasciandosi dietro soltanto un biglietto: «non mi salutate nessuno». Cosa c’entrava la nonna con la Iugoslavia? Quel viaggio con il padre nel 1988, appena prima della caduta del Muro, per Silvia è una scoperta. In quei giorni, per la prima volta, sente pronunciare la parola ‘foibe’. Una parola dalla quale, molti anni dopo, parte la sua ricerca che la porta in Istria nella speranza di scoprire qualcosa sulla storia della sua famiglia: comincia così un’indagine durata due anni, tra archivi perlopiù andati distrutti, lettere strappate o recuperate, vecchie fotografie, mail spedite a tutti gli angoli del mondo che raramente hanno avuto risposta. Il risultato è questo libro, coraggioso e al tempo stesso ironico e lieve, che, mentre prova a riportare alla luce le vicende e il destino di una famiglia, affronta il tema delle conseguenze, per generazioni, della violenza subita e delle sofferenze, delle amnesie e dei silenzi necessari a continuare a vivere. Tutto, per cercare di capire perché il bisnonno Romeo Martini, nato Martincich, sia finito nella foiba di Vines, e perché la nonna, i suoi fratelli e sua madre se ne siano andati da Santa Domenica di Albona una mattina di novembre del 1943, lasciandosi ogni ricchezza alle spalle, per cominciare una nuova vita sulle Dolomiti. Una vita in cui una sola parola sarebbe stata per sempre bandita: Istria.

NOME DEL FILE: Senza salutare nessuno. Un ritorno in Istria.pdf

DIMENSIONE: 6,66 MB

DATA: 2019

SCARICARE
LEGGI ONLINE

A Mondovì la presentazione del libro "Senza salutare ...

A Chiusa Pesio si ricordano le vittime delle foibe con la presentazione del libro "Senza salutare nessuno. Un ritorno in Istria" ... "L'Istria è un luogo meraviglioso per passarci le vacanze.

senza salutare nessuno - new. Thienet

di Désirée Urizio. Mi sono procurata il libro di Silvia Dai Pra', Senza salutare nessuno.Un ritorno in Istria (Laterza 2019) che un'amica mi ha segnalato e che ho letto con interesse personale.. Ne sono stata piacevolmente stupita. La ricerca dell'autrice sulla propria famiglia paterna, che la porterà a interrogarsi sugli eccidi istriani e sulle "foibe", prende le distanze dalle ...

LIBRI CORRELATI