Studi di estetica (2015). Vol. 2: Natura, libertà e giudizio estetico in Kant. eBook

Squillogame.it Studi di estetica (2015). Vol. 2: Natura, libertà e giudizio estetico in Kant. Image

Siamo lieti di presentare il libro di Studi di estetica (2015). Vol. 2: Natura, libertà e giudizio estetico in Kant., scritto da Richiesta inoltrata al Negozio. Scaricate il libro di Studi di estetica (2015). Vol. 2: Natura, libertà e giudizio estetico in Kant. in formato PDF o in qualsiasi altro formato possibile su squillogame.it.

"Studi di estetica" è stata fondata nel 1973 da Luciano Anceschi. La sua caratterizzazione accademica e scientifica è stata tale da favorire negli anni l'attivo confronto con diverse scuole di pensiero. Alla rivista hanno infatti collaborato studiosi italiani e stranieri, critici, letterati, e uomini di cultura di varie tendenze. Fino al 2013 sono usciti 66 numeri a stampa suddivisi in tre serie. Dal 2014 ha assunto la sua veste attuale di rivista anche online, e in questa nuova serie viene edita da Mimesis. "Studi di estetica" vuole essere una sede di discussione e di aperto confronto sui temi tradizionali e sulle prospettive più recenti dell'estetica. È una rivista internazionale peer review, impegnata a promuovere il dibattito teoretico e storiografico fra le diverse tendenze critiche che animano l'indagine contemporanea; a favorire gli scambi interdisciplinari e sviluppare relazioni anche coi campi più prossimi e affini all'estetica filosofica; a mantenere alta la qualità delle pubblicazioni nel rispetto del più rigoroso metodo scientifico.

NOME DEL FILE: Studi di estetica (2015). Vol. 2: Natura, libertà e giudizio estetico in Kant..pdf

DIMENSIONE: 1,97 MB

DATA: 2015

SCARICARE
LEGGI ONLINE

Gatti - Tutti i libri dell'autore - Mondadori Store

Il giudizio teleologico considera la finalità nell'oggetto in un modo più "oggettivo" di quanto non avvenga nel giudizio estetico. I motivi che inducono Kant a supporre un finalismo nella natura sono essenzialmente due: uno è dato dalla possibilità di spiegare la libertà; l'altro dall'insufficienza del meccanicismo a spiegare la natura stessa.

Il giudizio estetico nel diritto

Estetica e filosofia dell'arte. Sebbene si tenda sostanzialmente a identificare tale disciplina con l'estetica, esistono autori che sottolineano le differenze rispetto a quest'ultima. Mentre infatti l'estetica studia i criteri del bello attraverso una teoria del giudizio o del sentimento di piacere, vi è chi attribuisce alla filosofia dell'arte un significato peculiare e metafisico, seguendo ...

LIBRI CORRELATI