Ebla, la città del trono. Archeologia e storia eBook

Squillogame.it Ebla, la città del trono. Archeologia e storia Image

Leggi il libro di Ebla, la città del trono. Archeologia e storia direttamente nel tuo browser. Scarica il libro di Ebla, la città del trono. Archeologia e storia in formato PDF sul tuo smartphone. E molto altro ancora su squillogame.it.

Il fortunato volume dedicato a Ebla da Paolo Matthiae (Ebla, un impero ritrovato. Dai primi scavi alle ultime scoperte) uscì nel 1977 e venne riveduto e aggiornato dall'autore nel 1989. Dopo le recenti campagne di scavo e in seguito al progresso degli studi sugli archivi, un semplice aggiornamento non era sufficiente: l'autore ha ritenuto indispensabile scrivere un nuovo saggio su Ebla che fosse una ricostruzione omogenea e del tutto aggiornata della storia e dell'archeologia della città siriana. La società, l'economia, la lingua, l'architettura, l'arte, la religione di un centro urbano e di una struttura politica di oltre quattromila anni or sono si ricompongono in un quadro affascinante lungo 45 anni di scavi. Dai primi sondaggi della Missione archeologica in Siria nel 1964, con l'identificazione di Ebla nel 1968, fino ad oggi (il titolo del volume ricalca l'appellativo che designa la città in uno straodinario poema hittio-hurrita sulla conquista di Ebla scoperto di recente ad Hattusa): le tappe salienti da cui rinasce un millennio di storia, tra il 2400 e il 1600 a.C., con le vicende di un regno potente e temuto di cui tremila anni fa era già perduto il ricordo.

NOME DEL FILE: Ebla, la città del trono. Archeologia e storia.pdf

DIMENSIONE: 7,72 MB

DATA: 2010

SCARICARE
LEGGI

Ebla, la città del trono - Filosofia - Rai Cultura

Nel poema, Ebla è indicata come "città del trono", mentre il suo re è indicato come "stella di Ebla". Quanto a Pizikarra, di lui si dice che ha vinto la città con l'aiuto della divinità Teshub di Kumme, una località da collocare certamente nell'alto Tigri.

Ebla. La città del trono, Paolo Matthiae. Giulio Einaudi ...

Nel poema, Ebla è indicata come "città del trono", mentre il suo re è indicato come "stella di Ebla". Quanto a Pizikarra, di lui si dice che ha vinto la città con l'aiuto della divinità Teshub di Kumme, una località da collocare certamente nell'alto Tigri.

LIBRI CORRELATI