Tutti i giorni è così. Le storie di Cala Marina eBook

Squillogame.it Tutti i giorni è così. Le storie di Cala Marina Image

Leggi il libro di Tutti i giorni è così. Le storie di Cala Marina direttamente nel tuo browser. Scarica il libro di Tutti i giorni è così. Le storie di Cala Marina in formato PDF sul tuo smartphone. E molto altro ancora su squillogame.it.

Il primo romanzo di una nuova serie incentrata sulle storie che si svolgono dentro e fuori la stazione di Cala Marina, località immaginaria della Riviera. Appoggiata a un mare calmo, Cala Marina è una località tranquilla, soprattutto prima che inizi la stagione estiva, quando è popolata soltanto da nonni e nipoti, e da qualche coppia in cerca di intimità. Alla sua piccola stazione FFSS ogni giorno si può incontrare la stessa piccola folla di personaggi: Dalmasso, il capostazione triste; Ludovica, la barista sensibile; Silvano, dentro la sua edicola piena di fumetti; il professor Martinelli, pendolare, matematico e filosofo; Bartolomeo, il tassista; Adelmo, l'addetto alle pulizie e poi Norberto, il maresciallo della Polizia Ferroviaria. La vita scorre senza scossoni a Cala Marina, e il resto del mondo con il suo fragore resta sullo sfondo, lontano come i rapidi, che non fermano mai. Tutti i giorni è così, «arriva il treno accelerato, il macchinista lancia il segnale sonoro, le ganasce dei freni stridono e il treno si ferma. C'è chi scende e chi sale, come sempre. Ma oggi accade qualcosa di diverso. Dalla seconda carrozza fa la sua apparizione una donna, alta, in equilibrio su tacchi a spillo. È bellissima...»

NOME DEL FILE: Tutti i giorni è così. Le storie di Cala Marina.pdf

DIMENSIONE: 4,11 MB

DATA: 2019

SCARICARE
LEGGI

TUTTI I GIORNI È COSÌ. LE STORIE DI CALA MARINA - Centazzo ...

Ma ora in estate si riposano e debutta quindi Cala Marina, luogo deputato delle nuove storie che ... dove tutti i giorni è così, ... Come ha potuto la quieta Cala Marina inghiottire la bella ...

Roberto Centazzo - Tutti i giorni è così. Le storie di ...

La vita scorre senza scossoni a Cala Marina, e il resto del mondo con il suo fragore resta sullo sfondo, lontano come i rapidi, che non fermano mai. Tutti i giorni è così, «arriva il treno accelerato, il macchinista lancia il segnale sonoro, le ganasce dei freni stridono e il treno si ferma. C'è chi scende e chi sale, come sempre.

LIBRI CORRELATI